• Laura Serafini

    Spaziotempo 04

    Spaziotempo 04

    SRFL_01

    china carboncino, grafite e olio su vecchia mappa originale applicata su forex
    cm 100 x 60
    Euro 1.600
    Spaziotempo 05

    Spaziotempo 05

    SRFL_02

    china, carboncino, grafite, pastelli e olio su vecchia mappa applicata su forex
    cm 100 x 60
    Euro 1.600
    Fulcro

    Fulcro

    SRFL_03

    china, carboncino, grafite, pastelli e corallo su vecchia mappa applicata su tavola
    cm 41 x 70
    Euro 1.100
    My space

    My space

    SRFL_05

    china, carboncino, olio, pastelli su vecchia mappa applicata su tavola
    cm 55 x 67
    Euro 1.200
    Rilievo

    Rilievo

    SRFL_08

    acquerello, sanguigna su mappa antica applicata su tavola
    cm 60 x 60
    Euro 1.200
    Genesi

    Genesi

    SRFL_10

    china, carboncino, pastelli e olio su vecchia mappa applicata su forex
    cm 60 x 100
    Euro 1.900
    Meridiano 35

    Meridiano 35

    SRFL_11

    china, carboncino, pastelli, olio su vecchia mappa applicata su tavola
    cm 35 x 35
    Euro 900
    Portale

    Portale

    SRFL_12

    china, carboncino, pastelli, olio e elemento separatore su vecchia mappa applicata su forex
    cm 100 x 59
    Euro 1.900
    Fuori

    Fuori

    SRFL_14

    china, carboncino, pastelli, olio e corallo su vecchia mappa applicata su tavola
    cm 61 x 51,5
    Euro 1.400
    Microcosmo

    Microcosmo

    SRFL_15

    china, pastelli, olio e carta da restauro su tavola e forex
    cm 81 x 64
    Euro 1.400
    Intro 01

    Intro 01

    SRFL_16

    china, pastelli, acquerello, sanguigna, su vecchia mappa applicata su forex
    cm 60 x 100
    Euro 1.900
    Spaziotempo # 1,618

    Spaziotempo # 1,618

    SRFL_20

    china, carboncino, olio, grafite su mappa antica applicata su tavola
    cm 81 x 50
    Euro 1.800
    Laura Serafini in Atelier

    Laura Serafini in Atelier

    Subbiano 1965, vive e lavora ad Arezzo

    La mia ricerca artistica, mi ha portato a utilizzare come supporto privilegiato autentiche vecchie mappe, elevandole al ruolo di trama/destino, quasi un DNA tracciato sulla pelle. Attraverso un disegno puro e monocromatico, fatto di dettagli, ombre e spazi vuoti, la rielaborazione delle carte tecniche in senso antropologico diventa il mio modo di rendere quegli oggetti fondati su astrazioni, rappresentazioni visive della nostra identità.